Crea sito

A.C. SALO'

VALSABBIA

SALO' - V. CASTELFRANCO 0 - 2

L'unica nota positiva è il raggiungimento matematico dei play off, risultato straordinario ed impensabile all'inizio di questa avventura. Quindi ai ragazzi ed alla società è doveroso un grandissimo ringraziamento. Ogni volta che si esce dalla normalità il Salò purtroppo si perde. I ragazzi di Mister Bonvicini, costretti a giocare in trasferta anche l'ultima partita casalinga, forse complice il caldo e l'obiettivo già praticamente raggiunto, offrono una prestazione sottotono. Il Castelfranco, dal canto suo, venuto in terra bresciana per difendersi in undici ed oltre e tentare di ripartire in contropiede, va inaspettatamente in vantaggio su calcio di punizione dal limite di Visciglia, concessa dall'arbitro siciliano Vegna, probabilmente alle prime armi vista la direzione di gara. Poi la squadra fa la partita per tutto il tempo rimanente, sfiorando due o tre volte il comunque meritato pareggio sino ad un clamoroso palo colpito al 90'. Poi, al 94', in pieno recupero, gli emiliani raddoppiano in azione di contropiede con un colpo di testa di Ierardi.

SALO’: Hofer 6, Marco Ferrari 6, Salvadori 5.5, Scirè 6 (1’ st Bojanic 5.5), Ferretti 6, Faita 6 (39’ st Danesi sv), Quarenghi 6.5, Daniele Bonvicini 6, Lumini 6, Valenti 6, Franchi 6.5. All. R. Bonvicini

CASTELFRANCO: Aldovrandi 7, Saetti 6, Nigara 6, Rosati 5, Ruopolo 6, Guglielmi 6, Ierardi 6.5, Bernariti 6 (47’ st Ciclamino sv), Visciglia 7 (35’ st Nezgour sv), Tomei 6.5, Koffi 5 (23’ st Lepore 6). All. R. Notari.

ARBITRO: Vegna di Palermo 6.

RETI: 12’ pt Visciglia, 48’ st Ierardi.

NOTE: giornata di sole, terreno in splendide condizioni; spettatori 200; ammoniti Faita, Aldovrandi, Rosati, Guglielmi; angoli 6-2 per il Salò; recuperi 3’ e 3’.

Valenti, uno dei migliori

Fonte: www.datasport.it

Il Salò, nonostante l’anonima prestazione odierna, centra l’obiettivo play-off, insperato ad inizio stagione, complice la clamorosa sconfitta del Boca San Lazzaro ai danni dell’Arco. Nelle primissime battute il Castelfranco, che con una vittoria si lascerebbe definitivamente alle spalle lo spettro dei play-out, morde le caviglie degli avversari, alla ricerca di una marcatura fondamentale. I locali, decisamente più in affanno e con il traguardo dei play-off a portata di mano, si limitano a contenere, ripartendo poi in contropiede con gli uomini più rapidi. All’11’ il direttore di gara assegna un calcio di punizione agli emiliani, al limite dell’area, Visciglia s’incarica della battuta e sorprende con una splendida parabola al sette l’immobile Hofer. I lombardi, in giornata decisamente no, subiscono passivamente gli attacchi emiliani, fallendo inoltre due isolate palle gol. Ad inizio ripresa i bianco-azzurri si ripresentano in campo decisi, sfiorando a più riprese un pareggio che, vista la mole di gioco espressa nella ripresa, non sarebbe immeritato. Nel finale, Ierardi raddoppia, incornando di testa uno splendido cross di Mezgour. Il 2-0 non fa che confermare l’ottima prestazione della Virtus, che può giocare in tranquillità l’ultimo match della stagione.

squadre in campo
i saluti di rito
si parte
Stefano Franchi in azione
Federico Faita, oggi sostituto di Caini
azione d'attacco del Castelfranco
La punizione che ha portato al gol di Visciglia
azione a centrocampo