Crea sito

A.C. SALO'

VALSABBIA

SALO' - BERGAMO FIORENTE 0 - 1

Mercoledi nero. Che più nero non si può! Come del resto il mercoledi del recupero col Mezzocorona, i ragazzi di Mister Bonvicini dimostrano di soffrire il turno infrasettimanale offrendo una prestazione scialba contro un Bergamo Fiorente che, passato in vantaggio con una rete fortunosa, ha badato a difendersi dagli attacchi scomposti del Salò, salvo nel finale quando ha rischiato di arrotondare il risultato con alcuni contropiedi ficcanti sempre bloccati dall'ottimo Hofer. Il Pergocrema non va oltre il pareggio nella trasferta di Castelfranco e, fortunatamente, lascia pressochè intatte le speranze. Oggi è caduto anche il "Lino Turina", uno dei pochi campi ancora inviolati di tutta la serie D.

SALO’: Hofer 6, Marco Ferrari 6, Cazzoletti 6 (s.t. 28’ Busi 6), Scirè 5.5, Ferretti 6.5, Faita 6, Quarenghi 5, Cazzamalli 5, Bojanic 5 (s.t. 1’ Lumini 5.5), Danesi 5.5, Daniele Bonvicini 5 (33’ Franchi 5.5). All.: Roberto Bonvicini. A disposizione: 12 Micheletti, 13 Lodrini, 14 Cittadini, 16 Valenti.

BERGAMO FIORENTE: Regazzoni 6.5, Borla 6, Nava 6, Malanchini 6.5, Domenghini 6.5, Marchesi 6.5, Giorgio Gotti 6 (s.t. 22’ Terzi 6.5), Gaio 6, Guerrisi 7 (s.t. 45’ Borella s.v.), Maspero 7.5, Zonca 6. All.: Gustinetti. A disposizione: 12 Stefano Gotti, 14 Esposito, 15 Pagnoni, 16 Belingheri, 18 Cortesi.

ARBITRO: Borracci di S.Benedetto del Tronto 5.

RETI: 35’ pt Guerrisi.

NOTE: angoli 8-1 per il Salò. Ammoniti: Ferretti, Faita, Malanchini e Gaio. Minuti di recupero: 2’ + 4’. Spettatori: circa 400.

a lato Gabriel Hofer,

sempre tra i migliori

Fonte: www.datasport.it

Orobici al successo esterno in casa di una delle favorite del girone. Prima frazione di studio il cui risultato si sblocca al 37`, quando Maspero scalda i guanti di Hofer con un tiro da fuori che incontra la deviazione di un difensore; il numero uno salodiano è bravo a respingere con un colpo di reni, ma Guerrisi è appostato a due passi e pronto al tap-in vincente. La ripresa vede la sterile offensiva dei lacustri, che non riescono a trovare spazi tra le maglie strettissime della retroguardia bergamasca, arroccata a difendere un risultato importantissimo ai fini della salvezza. Il Salò vede così sfumare la speranza di superare il tandem delle capoclassifica e deve accontentarsi della seconda piazza, a due lunghezze dalla medaglia d`oro.