Crea sito

A.C. SALO'

VALSABBIA

SALO' - PERGOCREMA 1 - 0

Anche il Pergocrema subisce la dura legge del "Lino Turina", unico campo ancora inviolato di tutto il girone. Incontro molto sentito e molto combattuto ma con scarse occasioni da rete. Merito del Salò che è riuscito a costruirne alcune senza concedere alcun tiro verso la propria porta al Pergocrema. La rete della vittoria è stata realizzata da "Boban" Bojanic che ha sporcato un tiro dal limite di Danesi mettendo fuori causa il portiere avversario. Il Salò c'è e si vede!

SALO’: Hofer 6, M. Ferrari 6, Lodrini 6, Sciré 6.5, Ferretti 6, Caini 7, Quarenghi 6 (32’ st Faita s.v.), Cazzamalli 6, Bojanic 6.5, Danesi 6.5 (29’ st Valenti s.v.), D. Bonvicini 6 (29’ st Cazzoletti s.v.). All. Roberto Bonvicini (squalificato), in panchina Luciano Fusi.

PERGOCREMA: Bianchi 6, Brizzolara 5 (18’ st Anelli 5.5), Ragnoli 6, Gambuto 6 (44’ st Pedroni s.v.), Placida 7, Giangirolami 6.5, Marconi 5.5, Vecchi 6, Petrone 6.5, Rota 6, Razzari 5.5 (23’ st Fumarolo s.v.). All. Falsettini.

ARBITRO: Bagalini di Fermo 6,5.

RETI: 33' Bojanic.

NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni, spettatori 1.000 circa. Ammoniti: Ferrari Marco e Sciré. Espulso al 32’ st per doppia ammonizione Ferretti. Calci d’angolo: 6-3 per il Salò. Recupero: 3’ e 5’.

Fonte: www.datasport.it

Nel big match della 24 esima giornata la spuntano i padroni di casa, conquistando i tre punti al termine di una gara sofferta ma ben giocata. I giallo-blu, nei primi minuti, sembrano più in palla,offrendo ai 1000 presenti allo stadio “Due pini”, giocate di alto livello. I padroni di casa sono più concreti rispetto all’avversario, prediligono l’efficacia allo spettacolo. Alla mezz’ora il Salò, dopo dieci minuti di pressione costante, riesce a passare in vantaggio, grazie ad un gol fortunoso firmato Bojanic: azione irresistibile di Danesi, sulla fascia destra, che lascia partire un potente sinistro, deviato casualmente dal fuoriclasse bosniaco. L’estremo difensore Cremasco è battuto. La leggera pioggia rende il campo pesante e piuttosto scivoloso, incidendo notevolmente sullo spettacolo e, soprattutto, sulla precisione del gioco. Nella ripresa l’undici di Crema tenta disperatamente di pervenire al pareggio, impegnando più volte l’estremo difensore in maglia bianco-azzura. Il fischio finale del direttore di gara regala i punti e il sorriso al Salò, che aggancia così in classifica l’avversario odierno, in attesa del recupero di mercoledì contro il Mezzocorona: l’aggancio al Trentino è possibile.