Crea sito

A.C. SALO'

VALSABBIA

SALO' - BOCA SAN LAZZARO 0 - 0

Nuova prestazione opaca del Salò che non riesce a superare il Boca San Lazzaro, squadra ordinata, bella da vedere, ma poco efficace in attacco, nonostante un rigore generosamente concesso dal pessimo signor Di Bianca a Quarenghi che lo ha calciato fuori. Ora arriva la sosta di Pasqua che (si spera) riporterà serenità e bel gioco.

SALO’: Hofer 6, Marco Ferrari 6, Lodrini 6, Sciré ng (26’ pt Valenti 5.5), Cittadini 6 (27’ st Faita 5.5), Caini 6.5, Quarenghi 6, Cazzamalli 6, Lumini 6, Danesi 5.5 (29’ st Bojanic 5), Franchi 6. Allenatore: Roberto Bonvicini.

BOCA SAN LAZZARO: Giovannini 6.5, Traficante 6, Novelli 5.5, Calabrese 6, Manni 6, Gorrini 6, Cicerchia 6.5 (47’ st Di Giugno ng), Barbi 6, Longobardi 5.5, Chomakov 8, Casini 6.5 (17’ st Paterna 6). Allenatore: Boschin.

ARBITRO: Buonocore di Nichelino 6.

NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni, spettatori 500. Angoli 4-3 per il Salò. Ammoniti Cittadini, Valenti, Caini, Barbi. Espulso Bojanic (34’ st) per gioco violento. Recuperi: 1’ e 4’.

"Boban" Bojanic oggi espulso

Fonte: www.datasport.it

A dispetto del risultato, quella fra Salò e Boca San Lazzaro è stata una partita avvincente e ben giocata, con molte occasioni da rete e giocate spettacolari. Il pareggio, nonostante sia un risultato inutile per entrambe le formazioni, è sostanzialmente giusto. Gli emiliani cominciano bene, mettendo pressione alla retroguardia ospite, il Salò risponde con Quarenghi che, al 33’, spedisce fuori di poco uno splendido pallonetto. I giallorossi non stanno a guardare e si fanno vivi dalle parti di Hofer, colpendo una clamorosa traversa. Il match è caratterizzato da continui cambi di fronte, sino al 46’, minuto nel quale l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. La ripresa prosegue sulla falsa riga della prima frazione di gioco. Al 53’ Quarenghi fallisce clamorosamente dal dischetto del rigore, due minuti più tardi Chomakov getta alle ortiche una buona occasione. Ancora Quarenghi si rende protagonista negativo della giornata sbucciando, a sette minuti dal termine, una conclusione al volo. Clamorosa,in piena zona rossa, l’occasione fallita da Longobardi che, a tu per tu con Hofer, conclude sul fondo. Sarebbe stata una sconfitta immeritata per i padroni di casa.