Crea sito

A.C. SALO'

VALSABBIA

31 marzo 2007 - Campionato 2006/2007 - 29^ giornata

SALO' VALSABBIA 2

SANTARCANGELO 0

Arbitro: Graziano Crispino di Catanzaro.

Reti: 1' Diagne, 38' rig. Marrazzo.

 

SALO': Foresti, Boldrini, Savoia, Ferretti, Martinazzoli,  Pedrocca Cammalleri (66' Buscio), Sella, Diagne (29' Misso), Marrazzo, Tognassi. All.: Bonvicini.

 

SANTARCANGELO: Nardi, Baldinini, Nucci, Patregnani, Bucchi (53' Bouraoud), Nanni, Cavoli, Chiaravalloti (53' Gozzoli), Valle (46' Trimarco), Merenda, Tremamondo. All.: Marin.

 

ARBITRO: Graziano Crispino di Catanzaro.

 

RETI: 1' Diagne, 38' rig. Marrazzo.

 

NOTE: Ammoniti: Marrazzo (Salò) e Nanni (Sant.)

Per la prima volta nella stagione fuori dalla zona play-out. Questo è l'esito della 29^ giornata di campionato che ha visto un ottimo Salò battere nettamente il Santarcangelo, in serie positiva come il Salò da sei turni (per entrambe 3 vittorie e 3 pareggi). Partenza sprint dei ragazzi di Mister Bonvicini, orfani di Quarenghi per squalifica, che già al 1' passano: bordata di Cammalleri da dentro l'area deviata miracolosamente sul palo da Nardi, con Diagne lestissimo da pochi metri a metterla dentro con una spettacolare rovesciata. Il Santarcangelo fatica da subito a riprendersi e, alla mezz'ora, complice l'infortunio dello sfortunatissimo Diagne con alcuni minuti di smarrimento del Salò, prende il sopravvento a centrocampo senza creare però alcun problema a Foresti, inoperoso per tutto l'incontro. Dentro Misso e squadra ridisegnata con Diego Pedrocca nell'inedito ruolo di attaccante che non si fa pregare ed alla prima occasione salta il marcatore diretto che con una spallata lo manda al tappeto. Calcio di rigore trasformato da Marrazzo e partita chiusa. Da qui in poi il Salò si limita a contenere la reazione rabbiosa dei romagnoli che sbatte sistematicamente sulla tre quarti salodiana, anche per l'ottima prestazione dei centrali Ferretti e Martinazzoli, quest'ultimo assolutamente il migliore in campo, non disdegnando di ripartire in contropiede e creando almeno altre quattro palle gol fallite per un soffio.

Fonte: www.datasport.it

Ko del Santarcangelo sul Lago di Garda dove i bresciani del Salò vanno subito in vantaggio, raddoppiano nel finale di primo tempo e controllano una gara che li rilancia in chiave salvezza. Per la squadra di Marin a questo punto la concentrazione massima sarà sulle gare dei play out che decideranno a fine gara se il Santarcangelo si potrà salvare o meno. Il Salò parte a mille. Subito Marrazzo per Cammalleri che esplode un bolide deviato sul montante da Nardi, palla di nuovo in gioco e Diagne con un’acrobatica rovesciata sblocca il punteggio.
È un Salò particolarmente cinico quello che al 36’ getta le basi per il raddoppio: Marrazzo e Tognassi duettano al limite, ispirando la verticalizzazione per Pedrocca che, una volta penetrato in area, viene affrontato da Nanni con una spallata finendo per le terre. Il pignolo Crispino di Catanzaro non ha dubbi nell’indicare il dischetto, trasformato da Marrazzo, con un’esecuzione centrale, ma potente. Il Salò, raggiunto il doppio vantaggio, nella ripresa bada, in primis, ad amministrare il vantaggio, pur non disdegnando sortite, il Santarcangelo spinge con scarsa convinzione, tanto che sono più i pericoli che corre di quelli che crea. Finisce quindi così, con un 2-0 per i locali netto, meritato, punteggio che non ammette repliche.